SCOPRI IL SISTEMA DI RIDUZIONE DEL RUMORE MIGLIORE AL MONDO: QUIETCOMFORT® EARBUDS II CON UNA PROVA DI 90 GIORNI SENZA RISCHI. SCOPRI DI PIÙ
Logo Dolby Atmos

Cos’è Dolby Atmos e in che modo rivoluziona il suono surround?

“Dolby Atmos” è un termine che potrebbe attirare la tua attenzione, poiché sempre più servizi di streaming e apparecchiature audio-video utilizzano la nuova tecnologia, che promette un’esperienza sonora coinvolgente senza precedenti.

Ma che cos’è Dolby Atmos e in che modo migliora i formati audio esistenti come il suono surround? Come per la maggior parte delle nuove tecnologie, rappresenta un miglioramento e un progresso significativo, ma l’accesso e l’esperienza di Dolby Atmos richiedono apparecchiatura e connessioni giuste. Ecco come raggiungere questo obiettivo.

Per comprendere Dolby Atmos, è utile considerare innanzitutto come il suono viene attualmente trasmesso attraverso la maggior parte dei sistemi di intrattenimento.

Mono

L’audio può essere riprodotto in diversi modi, a partire dai segnali “mono”. Mono si riferisce alla presenza di un unico canale, in cui l’intero segnale audio viene riprodotto da una singola uscita. Esempi di dispositivi che utilizzano segnali mono includono radio, computer meno recenti e alcuni sistemi per club e PA. In sostanza, tutto ciò che prevede un solo diffusore è definibile mono.

Manopola di controllo del volume di una radio
Coppia in soggiorno che guarda la TV con una soundbar

Stereo

Ad oggi, il formato di uscita più comune utilizzato per TV, sistemi informatici, dispositivi mobili, cuffie, auricolari e sistemi audio per la casa è dotato di due canali: sinistro e destro. Questo formato produce una gamma audio più ampia rispetto al mono e consente un’espressione sonora più creativa posizionando elementi su un lato o sull’altro o spostando i suoni da un diffusore all’altro, per creare l’illusione del movimento. Il suono stereo crea inoltre un centro fantasma tra i diffusori, da dove sembra che il suono provenga, mentre in realtà proviene contemporaneamente dai canali sinistro e destro.

Surround

L’aggiunta di diffusori che circondano l’ascoltatore crea un senso di direzione, spazio e profondità ancora più grande. La configurazione del suono surround più comune è 5.1, in cui viene aggiunto un diffusore centrale a quelli principali di sinistra e destra, più i diffusori surround posteriori sinistro e destro, per un totale di cinque diffusori principali. Il numero 1 dopo il punto si riferisce a un diffusore per i bassi o subwoofer per la gestione delle basse frequenze. Nelle configurazioni 7.1 vengono aggiunti altri due diffusori laterali.

Uomo in salotto che guarda la TV con onde sonore che si irradiano dal sistema di diffusori

Dolby Atmos crea un’esperienza sonora tridimensionale senza pari.

Dolby Atmos si basa ancora di più sulle funzionalità del suono surround aggiungendo canali di altezza al mix. Come per il suono surround, sono presenti i diffusori sinistro, destro, centrale e posteriori ma anche diffusori aggiuntivi, posizionati sul soffitto e orientati verso il basso, oppure soundbar e altri diffusori in basso di tipo up-firing che riflettono il suono dal soffitto. Di conseguenza, Dolby Atmos crea un’esperienza sonora tridimensionale senza pari. Nei sistemi di diffusori Dolby Atmos, la configurazione è descritta come 5.1.2, 7.1.2 o 7.1.4, dove il numero finale rappresenta due o quattro canali di altezza.

Anche il mix dei contenuti nella trasmissione Dolby Atmos migliora l’effetto coinvolgente. I mix Dolby Atmos possono presentare fino a 118 elementi sonori che i mixer audio e i designer del suono possono posizionare ovunque nello spazio 3D, in movimento dalla parte anteriore a quella posteriore, dal pavimento al soffitto e in qualsiasi punto intermedio. Ciò crea possibilità quasi illimitate di movimento e profondità, e la riproduzione del suono più accurata come le nostre orecchie lo percepiscono nel mondo reale. Questa è la vera potenza di Dolby Atmos e il motivo per cui è così differente dalle precedenti tecnologie audio.

Di cosa ho bisogno per provare Dolby Atmos?

Per provare Dolby Atmos a casa, sono necessari alcuni componenti essenziali. Iniziamo dalla sorgente del segnale, in genere il televisore, che dovrebbe essere dotato di un’uscita HDMI eARC (Audio Return Channel avanzato), fino alla soundbar o al ricevitore, che dovrebbero avere una connessione HDMI eARC e la funzionalità Dolby Atmos. Se utilizzi una sorgente con una connessione HDMI ARC standard, il suono sarà comunque udibile, ma limitato alla versione stereo o surround per via della larghezza di banda, e non alla qualità Dolby Atmos.

Soundbar su una console TV
Soggiorno con TV, soundbar e diffusori surround posteriori

Utilizzare una soundbar è di gran lunga il modo più semplice per provare Dolby Atmos ed è molto più semplice che installare un ricevitore e un sistema di diffusori intorno alla stanza o sul soffitto. La nuova generazione di soundbar, che include modelli come la Bose Smart Soundbar 900 e la Bose Smart Soundbar 600, è dotata di funzionalità Dolby Atmos complete, con nove diffusori interni, tra cui due di tipo up-firing per riprodurre dai canali di altezza Dolby Atmos. L’aggiunta di un paio di Bose Surround Speakers 700o di un subwoofer Bose Bass Module 700 offre un’ulteriore immersione, soprattutto alle basse frequenze. Le Bose Smart Soundbar semplificano anche la configurazione, grazie a una singola porta HDMI eARC che consente il collegamento a una sorgente compatibile con Dolby Atmos.

Cantante a un concerto

Dove posso trovare contenuti Dolby Atmos?

I contenuti Dolby Atmos sono ora ampiamente disponibili sui servizi di streaming, tuttavia, dovrai controllare il piano di abbonamento corrente, poiché molti dei principali servizi offrono contenuti Dolby Atmos solo a livello Premium. La maggior parte dei contenuti video 4K include anche l’audio Dolby Atmos, inclusi i dischi Blu-ray 4K.

Anche gli artisti musicali stanno lanciando mix Dolby Atmos dei propri album, benché talvolta utilizzino un termine diverso, come Spatial Audio su Apple Music. La tecnologia rimane essenzialmente Dolby Atmos e potrai vedere il logo Dolby Atmos su questi album.

Anche gli album classici utilizzano Dolby Atmos mentre le etichette aggiornano i propri cataloghi. Gli album che ascolti da anni ora suoneranno ancora meglio in Dolby Atmos. Ascoltando le versioni Dolby Atmos dei mix di album si noterà una separazione più netta tra gli elementi musicali, un maggiore senso di profondità e i suoni e gli strumenti che non erano facilmente udibili nei vecchi mix. In altre parole, il suono surround Dolby Atmos dà nuova vita ai tuoi vecchi brani preferiti e rende molto divertente riscoprirli.

Gli album che ascolti da anni ora suoneranno ancora meglio in Dolby Atmos.

Donna che ascolta musica indossando le Bose Noise Cancelling Headphones 700

Altre opzioni di ascolto Dolby Atmos

È inoltre possibile provare il suono surround Dolby Atmos tramite le cuffie. Dolby ha utilizzato una tecnica chiamata audio binaurale, che consente di immergersi in Dolby Atmos mentre si ascolta musica o si guarda un film con le cuffie.

Grazie all’app Bose Music, puoi passare facilmente dalla soundbar alle cuffie wireless Bluetooth, come le Bose Noise Cancelling Headphones 700, per ascoltare i tuoi contenuti di notte mentre tutti dormono, oppure ogni volta che vuoi isolarti dall’ambiente esterno e mantenere il volume basso.

Anche se non è esattamente la stessa esperienza che puoi ottenere con la soundbar o con un sistema installato, sentirai comunque la differenza tra i mix stereo normali e Dolby Atmos, in particolare per quanto riguarda la nitidezza e il senso di profondità, larghezza e altezza.

Dolby Atmos è ormai una realtà e la gamma di contenuti dotati di questa nuova e coinvolgente tecnologia audio è in continua crescita. Che cos’è Dolby Atmos? È il futuro dell’esperienza sonora e ora hai le giuste conoscenze per trarre vantaggio da questo nuovo sviluppo incredibilmente coinvolgente dell’intrattenimento domestico.

La disponibilità dei prodotti può variare a seconda del Paese.

it